Le Isole Salomone

canoa isole salomoneL'arcipelago delle Salomone è posto ad est della Nuova Guinea.
Nella maggior part edelle isole l'autorità è esercitata dal "big man" (grande uomo) che acquisisce tale posizione grazie alla ricchezza e al prestigio personale. In epoca pre-coloniale la ricchezza si basava sul controllo della terra, sulla disponibilità di cibo - maiali e prodotti agricoli - e dalla proprietà di fili di dischi di conchiglie Spondylus. La disponibilità economica assicura il prestigio mediante la distribuzione di beni alla comunità in occasione delle feste. Si stabiliscono così legami e vincoli di riconoscenza e di reciprocità che rafforzano l'autorità del capo.
 
Nelle Salomone occidentali ogni gruppo aveva a capo un batu o un big man. In Malesia, il prestigio, e quindi il potere, vengono acquisiti con un'accesa competizione tra i numerosi aspiranti al ruolo di batu. Il batu accresceva il suo prestigio attraverso il controllo dei beni, mediante alleanze con gli atri capi e proteggendo la comunità in caso di conflitti.
La competizione tra bati era spesso violenta e si manifestava anche con la guerra e la caccia alle teste, attività molto praticata nelle Salomone occidentali, soprattutto nella Nuova Georgia.
In seguito al contatto con gli europei alcuni batu aumentaronno il loro potere e il loro prestigio grazie al commercio di asce di ferro, fucili e stoffe; l adiffusione delle armi d afuoco portò a un notevole aumento dei conflitti tra i capi più ambiziosi.
Dopo la morte il corpo del big man veniva bruciato, mentre la testa er aconservata in speciali reliquari.
 
*Foto: canoa utilizzata per spedizioni di guerra

Stampa Email